May 7, 2021

Paradenti durante la crisi della corona

5 min read

Dalla crisi della corona, l’interesse per i paradenti è aumentato. Quali tipi di cappe esistono? Ed è utile usare una maschera in luoghi pubblici?

Molti italiani già indossano protezioni per la bocca e il naso all’esterno, anche se questo è principalmente obbligatorio nei trasporti pubblici, nei negozi, negli uffici e in altri spazi pubblici al chiuso. Nella regione Lazio, con la capitale Roma, è stato già annunciato venerdì che è in arrivo l’obbligo di un tappo. I bambini sotto i 6 anni, le persone che non possono indossare una maschera per motivi medici e gli atleti sono esentati.

L’aumento della contaminazione richiede una maschera per la bocca

Come nella maggior parte degli altri paesi europei, il numero di infezioni in Italia è aumentato bruscamente di recente. Ieri sono stati segnalati 2578 nuovi casi e 18 morti. In totale, circa 36.000 persone sono morte per COVID-19 in Italia.
L’Italia ha registrato 2548 nuove infezioni da coronavirus giovedì. È stata la prima volta che il paese ha superato i 2.000 casi in un solo giorno dalla fine di aprile, ha detto il ministero della salute.

Blocco rigoroso

L’Italia è stato il primo paese in Europa ad essere colpito dal COVID-19 e ha il più alto numero di morti nel continente da quando l’epidemia è scoppiata a febbraio. Il paese ha registrato quasi 320.000 casi di infezione. Grazie a una delle chiusure più severe del mondo, il governo è riuscito a mettere l’epidemia sotto controllo entro l’estate.
Anche il club di calcio Napoli è alle prese con le infezioni. Questo ha portato a una soap opera totale ieri, con il club, che presto giocherà AZ in Europa League, alla fine non presentarsi per la partita alla Juventus.

Stato di emergenza esteso

Il primo ministro italiano Giuseppe Conte ha detto la scorsa settimana di estendere lo stato di emergenza a causa della crisi della corona. Le autorità avranno poteri extra per prendere misure. Il ministro della salute Roberto Speranza vorrebbe presentare ufficialmente l’estensione al parlamento domani. Lo stato di emergenza è stato dichiarato alla fine di gennaio per sei mesi ed è già stato esteso.

Tipi e differenze di cappucci per la bocca

A grandi linee, possiamo distinguere 3 tipi di paradenti (o maschere per la bocca, maschere per il naso, maschere per il viso). Il settore sanitario utilizza maschere di protezione respiratoria (maschere FFP) e maschere facciali mediche (chiamate anche maschere chirurgiche). Inoltre, ci sono maschere facciali non mediche.

Maschere FFP

Mascherina respiratoria di protezione FFP2 proteggono chi le indossa dalle particelle di polvere e dai virus presenti nell’aria. Sono disponibili in 3 categorie: FFP1, FFP2 e FFP3. Un numero più alto indica un maggior grado di protezione. Le maschere FFP sono conformi alle norme olandesi per i dispositivi di protezione respiratoria (NEN-EN 149+A1).

Maschere facciali mediche

Soprattutto proteggere un’altra persona dalla contaminazione da parte di chi indossa la maschera. Così, possono giocare un ruolo nel prevenire la diffusione del virus. Inoltre, queste maschere proteggono chi le indossa dagli schizzi di liquido. Le maschere mediche soddisfano gli standard olandesi per le maschere mediche (NEN-EN 14683+C1).

Maschere facciali non mediche

Sono maschere autocostruite o prodotte commercialmente. Questi sono spesso fatti di tessuto, altri tessuti o carta. Queste maschere non sono adatte all’uso in ambito sanitario. Le maschere non mediche sono disponibili in varietà usa e getta e lavabili. Quando i media parlano di maschere per i civili, si riferiscono a queste maschere.

Dal 1° dicembre, le maschere sono obbligatorie in tutte le aree pubbliche al chiuso. La multa per non aver indossato la maschera varia a seconda del paese. In Italia, è abbastanza costoso. Il requisito della maschera si applica a tutti i luoghi pubblici e interni, all’istruzione, al trasporto pubblico e alle professioni di contatto.

Luoghi pubblici al chiuso

La protezione della bocca è richiesta in tutti i luoghi pubblici al chiuso. Questi includono negozi, musei, teatri, ristoranti, ospedali e municipi.

Trasporto pubblico

Nei trasporti pubblici, l’obbligo di indossare una maschera per la bocca è in vigore dal 1° giugno. Dal 1° dicembre, l’obbligo della maschera per la bocca è in vigore anche nelle stazioni, sulle piattaforme e alle fermate degli autobus. Indossare una maschera per la bocca è anche obbligatorio quando si viaggia in pullman, in aereo o in aeroporto.

Educazione

Nelle scuole secondarie, nelle scuole professionali, nei college e nelle università, gli studenti e il personale devono indossare una maschera per la bocca quando si muovono nell’edificio. Se ognuno ha un posto fisso in classe, la maschera a bocca può essere rimossa lì. Gli insegnanti non sono tenuti a indossare una maschera a bocca in classe se possono mantenere una distanza di 1,5 metri. Le scuole elementari e alcune forme di istruzione pratica non sono soggette all’obbligo della maschera a bocca.

Professioni di contatto

Nelle professioni di contatto, come il parrucchiere e l’estetista, sia il cliente che la persona che fornisce la cura sono tenuti a indossare una maschera per la bocca.
Eccezioni all’obbligo del paradenti

Marchio di qualità NEN

NEN (Foundation Royal Dutch Standardization Institute) ha sviluppato un marchio di qualità per le maschere non mediche riutilizzabili. Questo permette ai consumatori di vedere se una maschera per la bocca soddisfa i requisiti. Il 19 gennaio, la prima maschera non medica (del produttore ISKO Vital+™) è stata immessa sul mercato. Leggi di più nel nostro comunicato stampa.

I tappi non medicati funzionano contro il Coronavirus?

Se usate correttamente, le maschere non mediche hanno probabilmente un effetto positivo limitato sulla riduzione della diffusione del virus. Ma ci sono pro e contro nell’uso delle maschere per il viso in luoghi pubblici.

Argomenti per l’uso di maschere per il viso in luoghi pubblici

Le maschere facciali non mediche possono aiutare a limitare la diffusione dell’infezione. Soprattutto perché proteggono gli altri (in misura limitata) dalla trasmissione del virus da parte di chi indossa la maschera.
Inoltre, da un punto di vista psicologico, le maschere facciali potrebbero aiutare a prevenire la diffusione del virus. Possono avere una funzione di segnale e rendere la gente più attenta al fatto che il coronavirus è tra noi. È possibile che questa consapevolezza faccia sì che la gente mantenga più distanza, il che rende più difficile la diffusione del virus.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Copyright © Tutti i diritti sono riservati. | Newsphere by AF themes.